Nell’Italia che vorrei

Spopola l’hastag #nellitaliachevorrei, e gli utenti di Twitter esprimono i loro desideri per il nostro Paese in crisi.

C’è tanta rabbia e tanta attenzione per l’aspetto sociale, per la mancanza di un lavoro, per una classe politica che non ci rappresenta.

@MissBeth26 scrive: “#nellItaliachevorrei I politici governerebbero per migliorare il nostro paese, non solo per incassare soldi” e @TheZombieBride rilancia “#nellitaliachevorrei gli operai sono pagati di più dei calciatori”.

Ma c’è soprattutto ancora tanta voglia di scherzare, di riderci su, di non prenderci troppo sul serio.
@IdeeXScrittori twitta: “#nellitaliachevorrei di padano c’è solo il grana”; @Non_ho_sonno aggiunge: “#nellitaliachevorrei Maria De Filippi farebbe la casalinga” e anche @PaolaEsse84 ce l’ha con le trasmissioni televisive: “#nellItaliachevorrei Uomini & Donne sarebbe scritto solamente sulle porte dei servizi igienici pubblici”.
L’idea di @TheZombieBride: “#nellItaliachevorrei sono le ministre incapaci che finiscono a fare le battone o le showgirl. Non il contrario”, mentre @MartaFlaus ha un’idea al vetriolo: “#nellitaliachevorrei ci sarebbe libertà di parola per tutti. Tranne per le fan di Justin Bieber”.

Ma c’è anche chi non condivide, come: @EnriTheFury: “#nellitaliachevorrei ci sarebbero più miniere dove farvi lavorare. Soprattutto a chi s’è inventato sto tag” 🙂

Share Button

7 commenti su “Nell’Italia che vorrei

  1. nell’italia che vorrei si smetterebbe di parlare di crisi di chattare su facebook e di twittare stupidaggini e ci si rimboccherebbe le maniche!

  2. oggi mio padre ha portato a casa una crostata. l’ha comprata perchè con questo gesto poteva contribuire al restauro della chiesa locale. nell’italia che vorrei ci si preoccuperebbe prima di tutto delle persone e le crostate si venderebbero per aiutare gli alluvionati della liguria perchè se ci trovassimo noi senza casa da un giorno all’altro non potremmo far altro che sperare che qualcuno ci dia una mano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *