Internet e il Big Bang del Cern

Dicono che domani finirà il mondo.
Per saperne di più vai su Internet, digiti “cern ginevra” e ti compaiono 78.600  risultati di ricerca sull’esperimento che dovrebbe ricreare il Big Bang.

Dagli entusiasti “C’è grande attesa, nel mondo scientifico e non solo, per il test in programma mercoledì 10 settembre presso il Cern di Ginevra che cercherà di replicare il Big Bang”… ai fatalisti: “Ci sono paure che possa creare buchi neri in grado di risucchiare il Cern, l’Europa e l’intero pianeta, o che aprirà la strada a esseri di altri universi che possano invadere la terra”.
Quest’ultima è strepitosa.

Benedetta Rete, cerchi la noiosa attualità e ti ritrovi a sorridere pensando agli alieni che se ne stanno lì in attesa, dopo aver messo in folle il disco volante con le luci verdi intermittenti, ad aspettare che un genio del Cern prema il pulsante.

Qualcuno addirittura dichiara guerra all’esperimento: “Il Cern finisce in tribunale; Esposto contro l’acceleratore di particelle di Ginevra, può distruggere la terra”.

E dato che ciò che diciamo diventa più vero se rappresentato attraverso immagini che creano il giusto sottofondo emotivo, naturalmente è il caso di fare un giro su YouTube e vedere cosa ci riserva.

Già, perché articoli e parole sanno di vecchio.
Meglio catturare l’attenzione attraverso il multimediale.
Si comincia da una sorta di moderno documentario sul Cern per poi continuare con la ricostruzione del buco nero che inghiottirà la terra, video da maneggiare con cautela perché contiene un alto tasso di delirio.
Ma ormai i tempi sono (nuovamente) cambiati e nemmeno questo basta più: così gli scienziati del Cern hanno girato un video rap per promuovere l’esperimento. Ciccare per credere.

“Quello che mi piacerebbe vedere è l’inaspettato”, ha detto Gerardus t’Hooft dell’Università del Michigan. Forse, ha suggerito, la macchina Large Hardron Collider “ci mostrerà cose che non pensavamo esistessero”.
Se è per questo YouTube lo fa ogni giorno.

Share Button

13 commenti su “Internet e il Big Bang del Cern

  1. io mi sono licenziato, ho venduto la casa e con i soldi che ho guadagnato ho assoldato un killer per ammazzare mio zio che mi è sempre stato antipatico (di uccidere non sono ancora capace). adesso mi prendo su e vado al mare e poi spendo tutto in birra e donne… fino a domani.

  2. Questo bombardamento di informazioni non fa che aumentare le ansie. E il terrore aumenta sempre di piu’. Come trascorreremo le ultime ore della nostra vita???? Io un’idea ce l’avrei 😉

  3. ehhhhhh quanta fretta!
    in realtà dicono che il mini buco nero che si creerà crescerà di dimensioni e potenza fino a risucchiare completamente la terra, ma ci vogliono almeno 4 anni!

  4. I buchi neri sono corpi oscuri detti anitimateria perchè possono risucchiare ogni cosa abbia massa ed energia. Ma i buchi neri potrebbero avere un passaggio subtemporale e portarci in una dimensione parallela. Quindi poche storie. Qui non finisce un cazzo. Ci si sposta e basta 🙂

  5. Il mondo non finisce oggi.
    Titor ha detto che ci sarà la terza guerra mondiale nel 2015, quando la Russia bombarderà Europa, Australia, Cina e Stati Uniti provocando 3 miliardi di morti.
    Quindi almeno fino al 2015 saremo qui 🙂

  6. oh dio…sempre che non miriamo tutti a causa del calendario Maya nel 2012…lo sai bene Pam.
    potremmo non avere molto tempo… e comunque io ho una gran voglia di essere risucchiato…

  7. Titor non ricordava bene, era indeciso se nel 2015 ci fosse stata la 3a guerra mondiale oppure la vittoria della Croazia nei campionati mondiali di boccette…

  8. Io non credo che l’esperimento porterà la terra alla catastrofe. Quante paure prima di tanti esperimenti che poi si sono rivelati grandi scoperte per tutta l’umanità! Non credo che ci siano scienziati pazzi a tal punto da mettere a rischio l’incolumità di miliardi di persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *