Su Facebook siamo bugiardi, su Twitter sinceri

Tutto è iniziato con un tweet di Giulio Tolli, studente di ingegneria: Facebook è il posto dove menti a chi conosci, Twitter è il posto dove sei sincero con gli sconosciuti” che, retwittato dalla Rete, ha riaperto il dibattito sui social network e l’uso che ne facciamo.

Eh sì, perché se Papa Ratzinger ci ha invitati a non mentire nella costruzione dei nostri profili, la maggior parte di noi ritiene che “migliorare” ed “abbellire” non siano azioni da considerare alla stessa stregua della menzogna e, se ci mostriamo su Facebook con la foto più bella e ci vantiamo (ma solo un pochino) dei nostri successi, non facciamo male a nessuno e facciamo taaaanto bene al nostro ego.

Su Twitter è diverso perché i 140 caratteri a disposizione ci obbligano da subito all’essenziale e, qualunque cosa vogliamo esprimere, che si tratti di pensieri, idee, opinioni o emozioni, l’imperativo è sempre e comunque andare al sodo.
Anche per questo Twitter ha riscosso grande successo tra le star hollywoodiane, che con un tweet possono comunicare in modo diretto con i fans ed essere percepite come autentiche (pensate a Demi Moore quando pubblicò la sua immagine senza un dente), conquistando quella fiducia che la stampa non è in grado di creare.

Io però sono davvero una fotomodella gnocca con 220 di qi, come affermo su Facebook :)

Share

05 ottobre 2011 di Pamela Ferrara
Archiviato in: Social Media | Tags: , , | 8 commenti

Commenti (8)

  1. quoto alla stragrande!

  2. Anche io concordo in pieno, su facebook fai del gossip, sbirci i profili altrui, tutti che sentono il bisogno di essere fighi, su twitter si è noi stessi, senza bisogno di troppi schemi!

  3. twitter per come è strutturato non lascia spazio alla vanità…. facebook moltissimo. sono strumenti diversi ed è bene che esistano tutti e due

  4. Proprio ieri una mia amica ha scritto sullo status di facebook che è un posto meraviglioso in cui le persone ti fanno sentire bene e che fa tanto bene all’amor proprio

  5. Facebook è un social network per gente scema che passa il tempo a giocare e caricare foto inutili per poi taggare amici cani e porci e farsi notare! Una tristezza infinita

  6. La polemica di per sè è sterile perchè come al solito non è lo strumento che è stupido ma l’uso che se ne fa. Io su facebook ci tengo i contatti con le persone a cui sono legato, faccio discorsi seri e scambio informazioni utili….. quindi almeno per me facebook è utile

  7. quoto alessio fb è uno strumento di una potenza inaudita ma l’uso che se ne fa è banale

  8. Pingback: Il popolo di Twitter insorge: tornate su Facebook! | agora-vox.bluhost.info

Rispondi

Campi obbligatori *