La nonna che dà consigli 2.0

Si sa, i nonni danno sempre ottimi consigli.
Io, che per alcuni anni ho vissuto a Ferrara, ho potuto deliziarmi di tanti adagi di saggezza spicciola come “l’è sempar mei sudar che sutor” (è sempre meglio su-dare che su-prendere) o “l’è mei ‘na torta in tanti, che ‘na merda in da par mì” (è meglio una torta in tanti di una merda da solo).

Un pubblicitario argentino, Chaco Puebla, ha pensato di sfruttare l’idea della genuinità popolare per una serie di consigli sul Web 2.0 e ha realizzato alcuni scatti fotografici (img) che ha chiamato Grandmother Tips, ognuno dei quali mostra la zia dello stesso Puebla con in mano un cartello con su scritto un consiglio.

Le pillole sono diverse e vanno da “Non credere di essere un fotografo solo perché usi Instacaam” a “Non rivelare mai la tua password al tuo partner. Credimi” a “Non fidarti di nessuno che usa Xing come principale social media” (guarda qui tutte le immagini).

Semplici, diretti e ironici, sono proprio i consigli che ci servono per orientarci nella jungla 2.0, e tutti fanno a gara per condividerli.

Share Button

10 commenti su “La nonna che dà consigli 2.0

  1. sorry..mi spiegate la frase “meglio una torta in tanti di una merda da solo”?? non ci arrivo…

  2. @silvia significa semplicemente che è meglio avere una cosa bella anche se la devi condividere con altri che accontentarti di una cosa schifosa purchè sia tutta tua… in poche parole che l’egoismo non paga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *