Lesioni da computer

Dopo la tendinite da mouse arriva la lesione acuta da computer.
Secondo i dati del National Electronic Injury Surveillance System, infatti, negli Stati Uniti il numero di infortuni da computer tra il 1994 e il 2006 è cresciuto del 732% mentre i possessori di pc sono aumentati soltanto del 309%.

Va beh che col pc ci litighiamo un po’ tutti, ma qui si arriva a veri e propri corpo a corpo.
Gli incidenti più frequenti consistono nell’inciampare nei fili, nei masterizzatori e negli hard disk portatili e nel… rovesciarsi in testa il monitor.

Fermi tutti.
Non chiedetevi come caspita si faccia a rovesciarsi in testa un monitor perché a me, a parte la segretaria che emerge da sotto la scrivania del direttore, non viene in mente nulla.

Share Button

15 commenti su “Lesioni da computer

  1. Pam, effettivamente pur cercando di ricreare con la fantasia più estrema la scena del sinistro mi risulta molto difficile immaginare la caduta del grave catodico in testa a qualcuno…..un attimo…..! nella casistica compare il ministro brunetta tra le vittime ???

  2. Non per enfatizzare il problema, ma le repetitive stress injuries sono una cosa seria. Al lavoro tutti dobbiamo seguire un corso di DSE (diplay screen equipment) e di ergonomica. Recentemente alcuni laboratori sono stati chiusi perche’ c’erano troppi fili per terra…

  3. @Dreamofzena
    Probabilmente Brunetta è troppo occupato a cazzeggiare su Facebook per aggirarsi in cerca di incidenti 🙂
    @GG
    Sicuramente nei luoghi di lavoro il problema è serio ed è necessario seguire normative di sicurezza… ma tu te l’immagini uno che si rovescia in testa un monitor???

  4. Io ho lavorato 10 anni in una fonderia e ho visto gente andare a fuoco… ANDARE A FUOCO.
    Ma non ho mai visto nessuno farsi cadere in testa un monitor: adesso la pAm, che è apprensiva nei miei confronti, mi tirerà il suo per dimostrare la veridicità delle affermazioni che ha scritto 🙂

  5. @Pam: guarda che un monitor che cade in testa non e’ poi cosi’ strano. Nei posti dove lavoriamo I monitors sono spesso usati per indicare lo stato di qualche
    dispositivo o strumento. Per facilitarne la lettura vengono collocati vicino al soffitto dove tutti possono vederlo.
    Se non e’ montato correttamente puo’ cadere – specialmente in zone sismiche.

  6. Pam, nell’epoca in cui i direttori usano i notebook questo rischio è decisamente poco probabile, più facile si feriscano alla testa se si alzano troppo velocemente 🙂
    Scusate ma questa la devo dire, in america quelli del NEISS (national ecc..) non hanno niente di meglio da fare? e poi se uno è così deficiente che inciampa ovunque sarà mica colpa del computer vero? magari lo condanniamo e lo mettiamo in galera …

  7. @Tommy: la sicurezza sul lavoro non si guadagna non facendo nulla. Ricordati che qui dove lavoro, se uno inciampa in ufficio e si fa male – prima di tutto si chiude e poi c’e’ una comissione che indaga come mai e’ potuto accadere.
    In Italia si parla sempre dei morti sul lavoro – il problema e’ che il buon senso deve essere commensurato alla legislazione e normativa. Cosi’, per esempio, le statistiche prodotte dal NEISS aiutano a definire il problema.

  8. come incidente è piuttosto assurdo in effetti fa più pensare a un gioco erotico finito male tipo quella storia di qualche anno fa di quella coppia che faceva sesso orale mentre lui preparava la frittata: lei si è beccata una frittata bollente in testa e lui un morso e sono finiti al pronto soccorso

  9. e poi dicono che gli incidenti domestici sono pericolosi grazie pam io non ci dormo più la notte dalla paura di rovesciarmi addosso il monitor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *