Vuvuzela

Metti che ci sia una persona che non segue il calcio. Metti che questa persona legga le notizie su Internet e che, di questi tempi, non possa fare a meno di sciropparsi tutte le notizie sul calcio (dai pronostici alla questione della legittimità dei calciatori di fare sesso).
Fin qui niente di nuovo, solo che quest’anno la persona in questione si deve subire anche tutte le Web-menate sulle… trombette.

Vuvuzela, non si parla d’altro, perché pare che durante le partite dei Mondiali vangano suonate continuamente e siano alquanto fastidiose.

Così scende in campo la tecnologia e sui vari blog c’è chi propone sistemi di filtraggio attraverso software o riprocessando l’audio: la Bbc ha addirittura creato una squadra di tecnici per eliminare il disturbo.

Se qualcuno riesce poi a trovare il modo di filtrare anche lo strombazzare dei clacson in caso di vittoria dell’Italia mi faccia un fischio, anzi, un PEEEEEEEEEEE PEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE.

Share Button

8 commenti su “Vuvuzela

  1. ma perchè ce l’hai coi clacson, darling? l’unico momento in cui gli Italiani sono tutti uguali e uniti sta proprio lì, nello strombazzamento dei clacson dopo partite di calcio! siamo un popolo di strombazzatori irriducibili!

  2. Carissima tu non abiti in centro città ma sei ben protetta da km di campagna che non ti tengono sveglia fino alle 2 di notte 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *