Simona Ventura senza mutande

Parliamo del tormentone del momento, del quesito che nelle ultime ore passa da un giornale online a un altro, da un blog a un altro: la presenza o meno delle mutande sotto la gonna di Simona Ventura.
E’ una questione importante, ancora un po’ e ne fanno un’interrogazione parlamentare.

Da quando ha accavallato (anzi, “scavallato”) le gambe su una poltrona molto bassa a Quelli che il calcio, video e immagini spopolano in Rete e ormai sembra essere una questione nazionale interpretare quei pochi centimetri in cui molto probabilmente le mutande c’erano eccome.
Non si capisce infatti per quale ragione una donna dovrebbe andare in giro senza, tanto più se si tratta di una presentatrice che a gambe all’aria c’è finita più di una volta (e non solo ad opera di Bettarini). Perché tutti abbiamo ancora in mente la famosa scena di Sharon Stone in Basic Instinct. Ma quello era un film. Per farsi pubblicità. Ma se finisce a gambe all’aria se la fa comunque, mutande o no.

Lei dichiara che in trasmissione le mutande le porta sempre, ma non è sufficiente a calmare tutto questo cliccare sul video.
Perché?
Perché secondo i migliori viral marketers, con una strategia a sfondo sessuale non si sbaglia mai e nel mondo virtuale, come in quello reale, attirano di più i titoli ad effetto che il reale contenuto di ciò che descrivono.
Provate a guardare su YouTube quanti click vengono effettuati su video taggati come “upskirt” o “nipslip”… ora si aggiunge anche Simona Ventura che si cimenta nell’intramontabile SENZAMUTANDE.

Share Button