Emilio Fede: bisogna chiudere Facebook

Emilio Fede ha sbroccato e ha reso pubblica la sua concezione di società civile: quella senza Facebook e magari pure senza Internet dove la gente tende ad esprimere troppe opinioni.

Poco prima aveva commentato la protesta studentesca contro la riforma Gelmini con un bel: “Un popolo civile come il nostro dovrebbe intervenire e menarli perché questi capiscono solo di essere menati”.

Dopodiché ha incalzato sull’argomento Facebook: “Una società civile dovrebbe chiudere Facebook, che è una realtà delinquenziale all’origine di episodi drammatici”.

Del resto un editore che per anni ha manipolato l’informazione non può accettare l’esistenza di un social network che le persone utilizzano (anche) per esprimere un’opinione sul suo operato.
“In due anni ho depositato 38 denunce per minacce e da tempo viaggio sotto scorta. Non mi interessano le minacce, tantomeno quelle fatte da imbecilli su Facebook, che non vedo e non seguo”.

In realtà è infastidito dal fatto che la pagina dell’Amaro Giuliani abbia più fans di lui 🙂

Share Button

17 commenti su “Emilio Fede: bisogna chiudere Facebook

  1. io penso che sia più furbo di quello che sembra (non molto da quello che dichiara), è da troppi anni nel mondo del giornalismo per non sapere che nulla può arrestare la democrazia di internet, sta catalizzando l’attenzione su di se … un vero stratega del marketing 🙂

  2. Mi ricordo i soprannomi che gli avevano affibbiato quando ancora lavorava in RAI: “Ammogliato Speciale” (a causa della potente consorte) e “Sciupone l’Africano” (per via di una sua certa qual propensione a gonfiare le note spese).
    Adesso però mi chiedo chi è che gli paga la scorta…
    …nel frattempo mi ‘mbriaco a suon d’amaro…
    🙂

  3. Ma si rende conto di quanto sia stupido quello che dice? Al di là delle sue opinioni condivisibili o meno, ma chiudere Facebook??? Perchè non chiudere Google???

  4. Ma lo sapete che fede l’anno prossimo fa ottant’anni? è una persona anziana che non sa nemmeno più quello che dice. Facciamoci una risata…. Un giorno ce lo ricorderemo come uno dei nostri migliori comici

  5. Ormai dovrei esserci abituata ma credimi mi stupisco ogni volta che certe persone si ostinano a non capire che Facebook è solo uno strumento nelle mani delle persone

  6. ueh fedeeeeeeeeeeee. io sono uno dei violentissimi di fb. se ti becco ti dò il doppio di quello che ti ha dato giuliani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *