Pubblicità: Rihanna è troppo volgare per Nivea

Anche le popstar vengono licenziate in tronco: è successo a Rihanna, giudicata troppo volgare per essere il volto di Nivea, nota multinazionale cosmetica tedesca.

Secondo quanto dichiarato dal Ceo Stefan Heidrenreich, l’immagine di sè che la cantante sta proponendo ultimamente è oltremodo sexy e provocante, quindi in contrasto con la strategia dell’azienda.

A destare sconcerto sono stati soprattutto i festini hot, le foto imbarazzanti, i video di cattivo gusto e, in generale, l’estate piccante trascorsa a bordo di uno yacht, con tanto di party in diretta su Twitter.

C’è da dire che Nivea, accusata di pubblicità razzista non più tardi di un mese fa, non si è rivelata particolarmente furba licenziando una diva di colore.

Purtroppo non ci è dato sapere quale sia stata la reazione di Rihanna all’accusa di volgarità.
Speriamo abbia reagito con la classe che la contraddistingue, tipo alzando il dito medio 🙂

Share Button

10 commenti su “Pubblicità: Rihanna è troppo volgare per Nivea

  1. bè di cosa si lamentano alla fine per la crema è tutta pubblicità gratis se lei fa un pò la zoccola

  2. A giudicare dal fatto che è sempre col culo fuori avrebbe fatto meglio a pubblicizzare una crema per emorroidi

  3. forse nivea vuole rappresentare la donna comune ma in questo caso non doveva prendere una star come testimonial poi comunque oggi anche le donne comuni ogni tanto esagerano alcol e festini sono all’ordine del giorno non capisco perchè siano stati così bacchettoni!

  4. se cercavano una acqua e sapone dovevano accorgersi che lei ormai non sa nemmeno più cosa sia il sapone

  5. più che il gesto dell’ombrella è facile che abbia reagito con la sua solita classe mandando tutti affanculo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *