Dipendenti dal Web? Siete discombugogglati

Peccato non avere qui Mary Poppins, perché solo chi è capace di pronunciare la parola “supercalifragilistichespiralitoso” può essere in grado di dire “discombugogglamento”.
Ma se solo in pochi riescono a pronunciarlo, in molti ne sono affetti.
Il termine nasce da una fusione tra le parole “discombobulate” (= confusione, frustrazione) e “Google” e indica quello stato di nervosismo, ansia e alterazione dell’umore che si verifica quando non ci si riesce a collegare in Internet, quando non si riescono a visualizzare pagine Web o a scaricare un file.
Di solito reagiamo imprecando contro il computer, inveendo contro il fornitore del servizio telefonico o contro la collega che occupa la banda per scaricarsi le canzoni di Eros Ramazzotti.
E noi discombugoggliamo.
E’ un problema serio, soprattutto in Inghilterra dove pare che il 44% della popolazione ne sia colpita, manifestando un aumento della pressione del sangue e dell’attività cerebrale all’atto della disconnessione da Internet.
Dopo questa rivelazione mi figuro già le case farmaceutiche in gara per fornire agli internauti la loro dose di Web-metadone.
Dall’indagine (svolta dal professor David Lewis su 2000 soggetti), emerge anche che il 76% dei britannici non potrebbe vivere senza Internet, mentre per il 47% il Web è più importante della religione.
Consiglio alla chiesa anglicana di aprire un account su FaceBook e di caricare i video delle messe su YouTube, tanto per non perdere troppi fedeli, e ai discombugogglati, a scelta, una massaggiatrice thailandese o uno spinello.

E io che credevo di essere semplicemente isterica.

Share Button

9 commenti su “Dipendenti dal Web? Siete discombugogglati

  1. tipico titolo SEO: “discombugogglati”… hahaha!
    comunque, come dici tu è un problema serio. certo certo… molto serio… certo…

  2. Certo che questi inglesi sono proprio dei depressi… va bè la dipendenza dalla posta elettronica e dalla chat…. ce l’abbiamo un pò tutti…. però al punto di essere sotto stress…. in vacanza si sta bene anche senza internet!

  3. avevo letto l’articolo di repubblica in proposito. dai, ammettiamolo…. viene da ridere a considerarla una malattia, però tutti andiamo in bestia quando internet è lento, quando le pagine non si caricano, quando la posta non parte, quando si inchioda tutto. eddai su

  4. @nicola: io ti quoto in pieno. io do di matto quando si blocca o rallenta la connessione.
    il mio lavoro viene fatto praticamente TUTTO via browser: vederlo non andare mi frustra, mi frustra terribilmente.
    e dico di più: quando sono in vacanza e mi obbligo a staccare, almeno per i primi tempi sento una voglia maniacale di aprire firefox-facebook-gmail-*azzi e mazzi… sono malato. molto malato.

  5. Io inveeisco. Inveeisco contro libero. Inveeisco continuamente, costantemente, incessantemente contro libero!!!!!!

  6. Internet ha cambiato il nostro modo di essere e di pensare. La trasformazione tecnologica è caratterizzata da velocità, flessibilità e diffusione. Ma soprattutto velocità. Tra la nascita di Internet e la sua diffusione è trascorso un tempo relativamente breve. I nosti pc hanno processori sempre più veloci. Le compagnie telefoniche ci offrono connessioni ad Internet sempre più veloci. Non abbiamo più pazienza ed essere connessi è diventata una necessità.
    Già nel 1920 Marinetti, nel suo Manifesto Fururista, elogiava la velocità e scriveva che gli uomini moderni hanno “un bisogno assiduo di sapere ciò che fanno i loro contemporanei di ogni parte del mondo”.
    Oggi tutto questo si è realizzato, a scapito del nostro sistema nervoso 😀

  7. direi che l’idea dello spinello è piu che sufficiente
    peccato che se fumi mentre sei al computer, devi stare attento alle bagole ardenti e ai blocchi di cenere che cadono sulla tastiera e vi si incastrano irrimediabilmente.
    🙂

  8. il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca il mattino ha l’oro in bocca 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *