Creatività da primo di aprile

Per tutto l’anno le aziende ci tormentano con pubblicità e comunicazione noiosa, al limite dello sbadiglio. Talvolta tentano di supplire all’effetto soporifero con tette e culi, così almeno i maschietti non si addormentano.

Poi arriva il primo di aprile, il giorno del “pesce”, e finalmente la fantasia si scatena e ci si inventa una comunicazione divertente per prodotti e servizi improbabili.

Quest’anno Ikea ha proposto “Hundstol” un modello di seggiolone per cani, pensato per le loro esigenze di socialità all’interno della famiglia, con un apposito buco per la coda e spazi per acqua e ciotola sul vassoio.
Ryanair ha invece diffuso un comunicato stampa che propone voli senza bambini a bordo, per evitare fastidi e capricci, mentre EasyJet ha rilanciato con l’iniziativa “la vacanza comincia in aeroporto” che per tutta l’estate vedrebbe a bordo dei voli persone in tenuta da spiaggia, con costume, pareo e infradito.

E mentre YouTube celebra il suo finto centesimo compleanno, ci sono anche i pirla dell’informazione che ci cascano di brutto e non solo pubblicano i comunicati stampa fasulli diffusi dalle aziende burlone, ma addirittura notizie del tutto incredibili.
Quest’anno il primato se lo aggiudica l’Herald Sun australiano, con la notizia del confessionale drive-in per perdonare i peccati in corsa, con tanto di tabella in cui spuntare quali dei sette peccati capitali sono stati commessi. All’accensione della luce verde si può ripartire, purificati.

E poi c’è l’Italia, dove purtroppo tante notizie che suonano come pesci d’aprile sono in realtà verissime. Oggi ad esempio si parla della moglie di Bossi che, mentre il marito tuona contro i parassiti di Roma, percepisce una pensione da quando aveva 39 anni.
Ma non fa ridere nessuno.

Share Button

10 commenti su “Creatività da primo di aprile

  1. Tutti gli anni diffido di ogni comunicato stampa che mi arriva tra il 31 marzo e il primo aprile….. e non sono nemmeno un giornalista…. quella è una categoria che non impara mai la lezione!

  2. almeno ci facciamo due risate…. e comunque tette e culi hanno stancato anche noi uomini

  3. Odio i pesci d’aprile e soprattutto chi diffonde notizie false non ci trovo nulla di divertente nel prendere in giro la gente e procurare allarme!

  4. Anche io non trovo divertente il pesce… anche perché ci casco ogni volta. Ah, comunque è vero, procurare allarmi fasulli è una brutta cosa… infatti con la storia della moglie di Bossi per poco non m’incazzo davvero… 😐

  5. e quella del portogallo che vende ronaldo alla spagna? cioè bisogna essere proprio boccaloni….. insomma ok le notizie false ma credibili ma ne son girate alcune che non ci avrebbe creduto nemmeno un bambino

  6. è incredibile come ogni anno facciano fior di servizi al telegiornale per elencare tutti gli scherzi e tutti gli anni immancabilmente ci cadano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *