Web: vietati gli errori grammaticali

Comunichiamo online; utilizziamo solo 800 vocaboli; violentiamo la lingua italiana con abbreviazioni ed acronimi; viriamo definitivamente verso un gergo che somiglia sempre più ad un codice misterioso e in qualche modo persino ostile.
Ma salviamo almeno la grammatica.

Zoe Hazelwood, psicologa della Queensland University of Technology, ha studiato le relazioni sul Web e ha decretato che online tutto è tollerato, dalle bugie alle biografie “gonfiate”, ma la lingua deve essere perfetta e priva di errori.

“La gente si forma impressioni del partner online basate su cose come gli errori di ortografia, l’uso di abbreviazioni e acronimi, la quantità di punti esclamativi, l’uso della grammatica”, dice l’esperta. In molti casi questo può essere determinante, soprattutto nel gioco sottile della seduzione, che sempre più spesso viene esercitato attraverso Internet.
Pare infatti che se è facile lasciarsi incantare dal modo in cui scrive una persona, è altrettanto facile sentirsi imbarazzati se fa troppi errori di ortografia.
Sapevatelo.

E soprattutto ricordate che i congiuntivi sono patrimonio dell’umanità 🙂

Share Button

20 commenti su “Web: vietati gli errori grammaticali

  1. a me più che altro fanno molto ridere in 40/50enni che scrivono come se fossero adolescenti…. ma XKE!!!!! 🙂

  2. Sono d’accordo: la scrittura online deve necessariamente essere più veloce e questo porta a minori attenzioni per la forma ma non significa che si debba essere ignoranti e trascurare i congiuntivi

  3. oddio ketty certe cose si spera che un uomo non le faccia nemmeno dopo 1000 appuntamenti….

  4. certi lo fanno anche quando mandano messaggi di lavoro servirebbe un dizionario a volte per riuscire a decifrare il linguaggio moderno

  5. minkia Pam…. grz 1000 x qs FaNtAsTiKo artk!!!!!!!!!!!!!!!!
    🙂 🙂 🙂 🙂

  6. w i congiuntivi … il mio ex socio non ne azzeccava mezzo … ihihih avrei dovuto saperlo che il nostro rapporto era destinato a fallire … capra! capra! capra!
    sono pervaso dallo stile di sgarbi ma quando c’è vò c’è vò 🙂

  7. tesoro allora dovresti sapere che “utiliziamo” si scrive con una sola zeta… 😉

  8. noi 40-50enni sappiamo scrivere e usare internet,meglio di voi ciucci,ingenui,e stupidi adolescentiiiiiiiiiiiiii!!!

  9. @paola Non capisco a chi sia riferito il “voi ciucci, ingenui e stupidi adolescenti” visto che nè io nè le persone che hanno commentato questo post sono adolescenti. In ogni caso trovo sbagliato pensare che gli adolescenti siano tutti uguali, qualcuno sarà anche stupido ma di sicuro ci saranno anche quelli intelligenti. Riguardo al fatto che “voi 40-50enni” sappiate scrivere e usare Internet meglio… Anche questo è relativo. Scrivere commenti offensivi dicendo alle persone di cambiarsi le mutande (che non ho pubblicato in quanto attacco personale verso qualcuno che ha lasciato un commento per nulla offensivo) non mi sembra un modo particolarmente intelligente di usare Internet.

  10. nn era riferito a te,bensi’a kiara ke le fa’ tnt ridere vedere persone ke nn sn adolescenti e scrivono cm tali!!

  11. e poi trovi offensivo “cambiarsi le mutande”? hahahaha io leggo cs orribili su internet!! ma dai nn essere tnt moralista!

  12. @paola Non è questione di moralismo ma di educazione. Che poi su Internet si senta di peggio non ci sono dubbi… E questo avviene perchè le persone quando commentano o interagiscono online si sentono libere di scrivere cose che non si sognerebbero mai di dire in faccia a qualcuno nel mondo reale. A me piace pensare che lo stesso rispetto e la stessa educazione che usiamo nella vita di tutti i giorni possano essere usati anche sul Web

  13. (sapevatelo !!!!) bhahahaha

    mo E vero cxxo io popio non soporto kuelli che scriveveranno un giorno tanto tempo fa scorrettamente in grammatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *